5 marzo 2009

Rostropovich, suonò a Berlino mentre cadeva il muro


Era diventato un mito per tutti suonando il suo violoncello mentre veniva abbattuto il muro di Berlino nel 1989, ma il mondo della musica lo conosceva da molto tempo prima. Si trattava del più grande violoncellista che avesse mai calcato un palcoscenico dopo Pablo Casals. Nato in URSS nel 1927 da famiglia ebraica, Mstislav Leopoldovich Rostropovich aveva cominciato a studiare il pianoforte e il violoncello a 4 anni, e a dare concerti regolarmente a 15.
Lasciavano sgomenti, in lui, la strepitosa facilità con cui andava a cercare le note arrampicandosi sulle corde del suo violoncello, l'intonazione immacolata, il suono inimitabile, corposo, spesso, teso, limipido, le sue arcate generose, ampie.

"Era la musica allo stato puro"..!

Le sue interpretazioni - aveva un repertorio sterminato - hanno fatto scuola fino all'ultimo. Noi lo ricordiamo qualche anno fa, a Cremona, dove abbiamo avuto il privilegio di ascoltarlo un'ultima volta nel concerto in do maggiore per violoncello e orchestra di Haydn: lo stesso piglio e lo stesso entusiasmo di quel ragazzino di 15 anni già avviato ad una carriera stellare in tutto il mondo. Rostropovich, o come lo chiamavano affettuosamente gli amici "Slava" (che in russo significa "gloria"), si era ritirato un paio d'anni fa dal concertismo, ma noi ascoltavamo i suoi dischi e ne parlavamo al presente, sapendo che in qualche parte del mondo ancora "Slava" dimorava.

..."il suo Bach, il suo Beethoven, il suo Brahms, il suo concerto di Schumann, quello di Dvorak, i capisaldi del repertorio violoncellistico".

Rostropovich era l'ultimo di una fitta schiera di artisti immensi, che hanno fatto grande la musica nel secolo scorso, e ora ci piace pensare che abbia raggiunto i suoi fratelli, i suoi compagni di strada, in qualche parte del cielo, e con loro continui a fare musica. Per il resto, quella che ha fatto in questo mondo vivrà per sempre.

fonte: Andrea Ottonello 27 APRILE 2007.
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.