3 luglio 2009

Silvio Berlusconi si compra i giudici a cena..



Un cittadino ha il dovere di farsi sentire e pretendere di essere ascoltato.più siamo e più saranno costretti ad ascoltari.non demandiamo ad altri cio che possiamo fare in prima persona.
MAI TACERE! fonte: wpapillo

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA CORTE COSTITUZIONALE.
Francesco Amirante
Si apprende da organi di informazione di rilievo nazionale che una sera del mese di maggio appena passato, nell’abitazione del giudice Mazzella si svolgeva un incontro di natura conviviale al quale partecipavano,oltre al collega del padrone di casa Paolo Maria Napoletano, il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il ministro della Giustizia, Angiolino Alfano, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, e il presidente della commissione Affari costituzionali del Senato, Carlo Vizzini.
Da semplici cittadini rimaniamo sconcertati ed indignati per questo incontro quanto mai inopportuno.
Tutti e sottolineo TUTTI sappiamo che dall’esisto del vostro pronunciamento sull’incostituzionalità del cosi detto Lodo Alfano dipenderà la vita politica di questo paese e non esageriamo se affermiamo; anche la storia di questo paese Ci si deve spiegare che utilità e che scopo aveva questa cena, anche i sassi sanno che senza l’esistenza del Lodo Alfano,con tutta probabilità ci troveremmo con un Presidente del Consiglio condannato per corruzione in riferimento al noto processo MILLS e se questo non è avvenuto lo si deve solo alla legge della quale Voi il 6 ottobre c.a. dovrete accertarne la legittimità.
Personalmente crediamo che i due magistrati sopra citati,avendo trattenuto rapporti al di là del loro compito istituzionale,visto che questa cena da quanto è a sapere era a carattere
privato, non appaiono più come figure super partes e per tanto non più adatti a pronunziarsi su una legge che vede come diretti interessati,con ruoli diversi, alcuni soggetti con i quali hanno avuto frequentazioni personali .
Alla S..V. ci rivolgiamo affinché voglia rimuovere questa anomalia e diffondendo questa in rete la sua risposta è da ritenersi pubblica e di interesse nazionale.
Paolo Papillo
Matteo Pellegrini
Vi invitiamo a fare altrettanto ,qualunque autorità deve capire che non siamo più disposti a subire passivamente e quando un cittadino chiede spiegazioni gli devono essere date.

Piazza del Quirinale, 41 - 00187 Roma tel. 0646981 - fax. 064698916 - ccost@cortecostituzionale.it
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.