14 agosto 2009

La 'ndrangheta all'assalto della Germania



Berlino, 12-08-2009

La criminalita' organizzata italiana, in particolare la 'Ndrangheta, ha ormai messo non solo radici, ma anche le mani su molte attivita' in Germania. Lo rivela un rapporto di quasi 400 pagine del "Bundeskriminalamt", l'Ufficio federale anticrimine, di cui il settimanale 'Die Zeit' pubblica domani un ampio resoconto.
Secondo gli inquirenti tedeschi, 900 persone appartenenti a 229 clan della 'Ndrangheta risultano attive in Germania nel settore del traffico di armi e di droga, nel riciclaggio di denaro sporco, nello smaltimento di rifiuti tossici e nell'imposizione del pizzo. Solo da San Luca sono arrivati in Germania e qui hanno preso la residenza 200 affiliati alla 'Ndrangheta, con la maggior parte di essi che vive in Nordreno-Westfalia, Assia, Baviera e Baden Wuerttemberg.
Il rapporto contiene anche una lista con centinaia di ristoranti italiani in Germania appartenenti alle organizzazioni mafiose, 61 dei quali di proprieta' del clan Pelle-Romeo e 9 del clan Nirta-Strangio. Il settimanale di Amburgo definisce il rapporto del Bka la "Guida Michelin del crimine organizzato in Germania".

fonte: Die Zeit

La Moratti afferma che a Milano la mafia non esiste..! Non esiste?? E' talmente radicata a Milano e anche in Emilia Romagna, che comincia ad esaurire i traffici illeciti e il malaffare, che ormai Milano e l'intero nord Italia non le bastano più..!



"..i trafficanti di saponette
mettevano pancia verso nord
chi si convertiva nel novanta
ne era dispensato nel novantuno"..! (Fabrizio De Andrè)

Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.