28 ottobre 2009

Io Eluana, grido per non darvi pace



Beppino Englaro, padre di Eluana, in occasione di un dibattito durante il Festival No Dal Molin. Una breve chiacchierata per affrontare temi importanti quali il testamento biologico, i diritti civili, la laicità e la lotta dei vicentini contro la base.

Englaro scrive nel suo libro Eluana, la libertà e la vita: "Ho perso mia figlia sedici anni fa, adesso le permetterò di morire per non continuare a subire un'indebita invasione del suo corpo e per non vivere una vita che lei stessa avrebbe reputato indegna".Ed è un bene che figure come quella di Beppino abbiano visibilità mediatica in anni in cui, sebbene ridicolmente anacronistica, la "restaurazione cattolica" vuole imporsi sulla laicità con il pieno appoggio dell'alta politica. Paradossalmente ai tempi di Craxi (e stiamo parlando di trent'anni fa) c'erano più diritti civili rispetto ad oggi. Stiamo tornando indietro e l'establishment politico-economico-mediatico fa ciò che vuole.
Dov'è la ribellione di fronte a questo?

fonte: www.arcoiris.tv
http://danieleandaloro.blogspot.com/2009/03/chiedete-scusa-beppino-englaro-roberto.html
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.