23 novembre 2009

Fabrizio De Andrè, La virtù e l’errore.



Ho sempre dimostrato di avere pochissime idee, ma in compenso, fisse..

Esprimo quello che ho sempre pensato:

“che ci sia ben poco merito nella virtù, e ben poca colpa nell’errore”;


anche perché non ho ancora capito bene, malgrado i miei 58 anni, che cosa sia esattamente la virtù, e che cosa sia esattamente l’errore.

Perché basta spostarci di latitudine, e vediamo come i valori diventano disvalori, e viceversa.

Non parliamo poi dello spostarci nel tempo;
C’erano morali nel Medioevo e nel Rinascimento che oggi non sono più assolutamente riconosciute;
Oggi noi ci lamentiamo, vedo che c’è un gran tormento sulla perdita di valori;
bisogna aspettare di storicizzarli.

Io penso che, non è che i giovani di oggi non abbiano valori, hanno soltanto dei valori che noi non siamo ancora riusciti a capire bene, perché siamo troppo affezionati ai nostri.

Tutto questo per dire che io non ho nessuna verità assoluta in cui credere, che non ho nessuna certezza in tasca, e quindi non la posso regalare a nessuno.

Va già molto bene, se riesco a regalarvi qualche emozione.

Fabrizio De Andrè 1998

Wim Wenders su Fabrizio de André (video)

Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.