11 novembre 2009

Palestinesi e Israeliani, perchè ridano e riflettano!


Mentre si celebrano i vent’anni dalla caduta del muro di Berlino, un’altra barriera è ancora saldamente in piedi: quella tra Israele e Cisgiordania. Il 6 novembre alcuni pacifisti israeliani e palestinesi avevano provato a demolirne una parte, subito fermati dall’esercito. Un artista, invece, ha pensato di farne un simbolo.
Nel 2007 il fotografo Jr aveva dato vita al progetto Face2Face: ritrarre palestinesi e israeliani che fanno lo stesso lavoro e mettere la loro faccia a faccia, in formato gigante, in luoghi molto visibili. Esposta sui muri di molte città d’Israele e della Cisgiordania, oltre che sul muro stesso, Face2Face era diventata così la più grande mostra illegale del mondo.
“Quando abbiamo ideato questo progetto, nel 2005, abbiamo deciso di andare insieme in Medio Oriente per capire perché i palestinesi e gli israeliani non riuscivano a trovare un modo per vivere insieme. Abbiamo viaggiato attraverso le città israeliane e palestinesi, senza parlare molto. Solo osservando con stupore. Questa è una terra sacra per ebrei, cristiani e musulmani”, spiega Jr.
“Questa piccola regione in cui si possono vedere le montagne, il mare, i deserti e laghi, amore e odio, la speranza e la disperazione legate insieme. Dopo una settimana abbiamo tratto la stessa conclusione: queste persone hanno lo stesso aspetto, parlano quasi la stessa lingua, sembrano fratelli gemelli cresciuti in famiglie diverse. Una donna dal capo velato ha la sua sorella gemella sul lato opposto del muro. Un contadino, un tassista, un insegnante, ha il suo fratello gemello di fronte a lui. E lo combatte senza sosta. È ovvio, ma non lo vedono. Dobbiamo metterli faccia a faccia. Allora capiranno. Vogliamo che, finalmente, vedendo il proprio ritratto e quello degli altri tutti ridano e riflettano”.





Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.