18 febbraio 2010

Petropolis



Peter vola con un elicottero sulle Tar Sands canadesi. Guarda in basso e gli occhi gli bruciano. La foresta spazzata via ha lasciato il posto alle miniere di ‘petrolio sporco’.
Peter Mettler è un regista visionario indipendente, acclamato dalla critica mondiale. In Alberta ci va per riprendere le nuvole e i fumi bianchi degli impianti. Ma dall’alto si rende conto di quanto sia immensa la distruzione e decide che deve riprendere gli impianti e le miniere. Così gira per Greenpeace questo documentario, che lascia senza fiato.
La colonna sonora è struggente. Le immagini ti stendono. Senti la puzza del petrolio, te lo senti addosso e sui vestiti. Peter chiama il suo film Petropolis, la città del petrolio.
Lo presenta in giro per il mondo. Giovedì sera a Firenze. Il Festival dei Popoli è il più importante festival di documentari in Italia. Petropolis lo attendono tutti, è uno dei pezzi forti di questa edizione. E infatti vince il premio della Fondazione Ente dello Spettacolo, dedicato al film che meglio evidenzia i valori umani e civili.

Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.