7 marzo 2010

'O Sistema, ovvero il senso di appartenenza

Antonio Saladino

Pubblico di seguito alcuni stralci dal libro “Il caso Genchi, storia di un uomo in balia dello Stato", di Edoardo Montolli.

di Edoardo Montolli
È necessario capire cosa sia il cancro che si è divorato la Calabria, inglobando nello stesso giro di amicizie massoni veri e presunti, mafiosi, giudici, avvocati, imprenditori e indagati. Una metastasi che non si potrà più estirpare. Il nuovo imprenditore però, non è uno stinco di santo. Già condannato per tangenti nel ’92, sta scontando un definitivo a sei anni.
L’11 ottobre 2007 viene sentito in carcere. Si chiama Giuseppe Tursi Prato, ex consigliere regionale calabrese del Psdi. In teoria è un agente di assicurazioni, anche se per ricordarsi come si chiama la sua ditta deve recuperarne il nome su un foglietto. In realtà il suo vero mestiere è la politica. Fino a qualche tempo prima. Perché ora è detenuto per concorso esterno in associazione mafiosa, voto di scambio e corruzione. È lui che chiede di parlare con De Magistris. Per illustrargli il sistema della Compagnia delle Opere, dei finanziamenti e della Regione Calabria, dall’interno. Dice che paga un’ingiustizia, una vicenda del ’90. La sintesi del lungo interrogatorio, quasi un lungo racconto, per il quale si è preparato con sette pagine dattiloscritte, è spettrale:

(il blog ne pubblica una sintesi)

La Compagnia delle Opere

…"questa associazione che ha sede in Calabria ma che dipende da questa Compagnia Nazionale, si occupa di diverse attività, dalla ristorazione, all’impresa, all’assistenza, all’attività culturale, ma svolge un ruolo importante nel settore del lavoro interinale. Per quanto riguarda questo lavoro, esso interviene attraverso una serie di progetti, presso gli enti locali in generale, ma in modo particolare sulla Calabria, dove ottiene, attraverso questi progetti, dei finanziamenti abbastanza considerevoli…

…non esiste una gara, non è che uno fa una gara, fa un bando e ognuno partecipa, cioè ecco dove si crea diciamo un interesse del proponente e di chi dall’altra parte deve decidere…
…cioè dottore De Magistris, in Calabria io assessore se faccio un progetto del genere e non ho i miei assunti, progetti non se ne fanno, finanziamenti non se ne fanno. Lei può parlare quanto vuole, questo è il principio generale…

…in qualunque cosa la Compagnia delle Opere ha bisogno, di qualunque sostegno, di amicizie, di rapporti, economico, qualunque cosa, si crea una sorta di sistema. Noi conosciamo i sistemi ufficiali della massoneria, quelli ufficiali, quelli che depositano gli elenchi presso le Questure come per legge, ma ci possono essere sistemi, tipo associazione, ma che sono ufficiali pure, ci mancherebbe, che hanno queste.. E’ una forma di associazione abbastanza..dove c’è dentro anche il senso di appartenenza, questo è il ragionamento.

“In poche parole, dottore De Magistris, questa è la cultura che viene dal vecchio sistema CIELLINO, quindi, voglio dire, quando nella Democrazia Cristiana era la famosa lotta continua della Democrazia Cristiana. Cioè, voglio dire, mantenere quel rapporto di solidarietà, di accomunanza, che è molto importante all’interno, diciamo della famiglia e della cosa…Come funziona? Loro
hanno questo rapporto con la Comunità Europea, con i vari Ministri, con la politica locale tutta…Poi c’è tutta la regione Calabria a…CHIARAVALLOTILOIERO, poi una parte della magistratura calabrese.
…E’ risaputo che SALADINO fa pesare molto la sua influenza e il peso durante le campagne elettorali. Guardate che questo fatto delle campagne elettorali non è che lo scambio di voti esiste solamente tra mafia e politica, la mafia dà i voti e la politica poi…tutta sta fantasia, voglio dire…Il vero scambio di voti sta anche qui, cioè: “Io ti finanzio un progetto, te lo finanzio a condizione che tu mi assumi le persone che dico io, le persone che ti dico io mi fanno i voti…”


fonte video: antoninom
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.