2 aprile 2010

Mafia: trattativa Stato-Cosa Nostra, spuntano i nomi di Paolo Berlusconi e Alberto Mori

Paolo Berlusconi


Un file della Direzione Investigativa Antimafia del 1999 fa riaprire le inchieste sulla trattativa tra Stato e Cosa Nostra, tirando in ballo Paolo Berlusconi e Alberto Mori, fratello dell'ex Generale Mario Mori, (ex capo del Ros e poi del Sisde, oggi capo dell’ufficio sicurezza del Comune di Roma e membro del comitato per la legalità e la trasparenza degli appalti dell’Expo di Milano. Assolto per la mancata perquisizione del covo di Riina è tutt’ora sotto processo per la mancata cattura di Provenzano). Grandangolo nell'ultimo numero ne ricostruisce la storia e i retroscena.

Qualche settimana fa, con grande sforzo economico e mediatico, Giuseppe Arnone, ha accusato Grandangolo di inventarsi notizie circa l’esistenza di una indagine che partendo dalle stragi di Falcone e Borsellino puntava l’attenzione su personaggi di Agrigento. Interviste televisive, manifesti, spazi autogestiti, volgarità a iosa per difendere la posizione e gli interessi di Giovanni Miccichè, socio del condannato per mafia Filippo Salamone, ed entrambi titolari della Impresem spa, della Tecnofin e numerose altre società finite nel mirino della magistratura antimafia. L’Impresem, soprattutto, per sentenza definitiva, ha gestito tangenti ed estorsioni, consegnando alla mafia intesa come associazione criminale e a Salvatore Riina, inteso come capo indiscusso di Cosa Nostra, miliardi e miliardi di lire
leggi tutto QUI
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.