5 maggio 2010

"Attilio Manca e Peppino Impastato".


Quanti decenni dovranno passare prima che la lotta per la verità di Angelina Manca trovi giustizia? Quella giustizia che trovò Felicia Impastato per suo figlio Peppino?

Quanti decenni di denunce e appelli dovranno trascorrere, affinché si faccia chiarezza sul caso di Attilio Manca, come accadde per Peppino Impastato?

Dovremo forse aspettare che qualche regista cinematografico si accorga del caso Attilio Manca, perché ne nasca un film che sensibilizzi l’Italia intera, e non solo gli amici e le persone vicine che hanno capito?

Come Peppino Impastato per anni fu definito un terrorista, così
Attilio viene definito un tossico, sempre ripetendo in entrambi i casi, il subdolo tentativo di delegittimarli, e in più, degli sciacalli, continuano malgrado la morte di Attilio, a gettare fango sulla sua figura, che secondo la storia ufficiale si sarebbe suicidato, ma i suoi genitori e non solo loro, la pensiamo diversamente.

Attilio Manca è stato ucciso per essersi imbattuto, suo malgrado, in Bernardo Provenzano.

Come i mafiosi di Badalamenti orchestrarono la messinscena per depistare le indagini, che volutamente presero altre vie, allo stesso modo, sul caso di Attilio Manca, è stata architettata un’altra messinscena per depistare le indagini.

Ci son voluti ventiquattro lunghi anni per riaprire le indagini sulla morte di Peppino Impastato, quanti ce ne vorranno invece per far luce sulla morte di Attilio Manca?

Le parole di Angela Manca sono chiare: “lo Stato non vuole occuparsi di questo delitto, perché c’è di mezzo Bernardo Provenzano, non c’è la volontà di scoprire la verità”.

Quando chiesero a Felicia Impastato una delle solite domande che fanno alla gente del sud, cioè perché non pensasse di trasferirsi, lei rispose: - “io non mi posso trasferire in un altro paese, prima di tutto perché ho tutto qua: la casa, e poi devo difendere mio figlio”.

Mi piace pensare che sia lo stesso sentimento condiviso da Angela Manca, una donna che non si arrende e combatte perché la Verità venga a galla.

Joan Queralt ha scritto: “El enigma de Attilio Manca, verdad y justicia en la isla de Cosa nostra”, e grazie a questo libro, tante persone hanno saputo e capito sulla vicenda, molti si imbattono sul caso di Attilio Manca, ma è ancora poco a mio avviso.

I fatti parlano chiaro, il caso Attilio Manca è un omicidio di mafia dove dietro c’è l’ombra di Bernardo Provenzano.

http://malgradotuttoblog.blogspot.it/
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.