4 maggio 2010

Grande devozione a S. Francesco e grande attaccamento a "Mimmo"



La lapide posta il 18 aprile scorso all’interno del Santuario di San Francesco per esprimere il “ringraziamento della Comunità Minima e della cittadinanza di Milazzo al senatore Mimmo Nania per il finanziamento che ha reso possibile il restauro”, è stata rimossa.
A deciderlo sarebbero stati i vertici provinciali dell’Ordine dei Minimi, che pare fosse estraneo all’iniziativa.
Resta da conoscere l’identità di chi l’ha voluta, arrogandosi il diritto di parlare a nome di una “Comunità” e di un’intera “cittadinanza”. È indubbio, comunque, che debba trattarsi di persona caratterizzata da grande devozione a S. Francesco e grande attaccamento a Nania, tanto da designarlo con il confidenziale nome “Mimmo”, invece che con il senatoriale “Domenico”.
Non è la prima volta che interventi politici cercano di “appropriarsi” del Santo più popolare a Milazzo: negli anni Cinquanta i partiti del centrodestra ne usarono l’immagine come simbolo della loro lista per le elezioni comunali; qualche decennio dopo, un politico voleva porre una sua statua all’ingresso del porto come quella della Libertà a New York; qualche anno fa qualcuno fece affiggere un manifesto pro-Nania che coinvolgeva ancora una volta i Minimi, e, poco dopo, durante la processione, fu addirittura consentito a Cuffaro di “recitare la preghiera” davanti alla folla dei fedeli. Stavolta però è sembrato proprio che si sia superato ogni limite: al nostro sito, che aveva dato la notizia commentandola eloquentemente con la sola frase “senza parole”, sono pervenuti interventi in gran parte, per il loro tenore, non pubblicabili, e su Facebook le polemiche hanno dilagato fino alla rimozione che ha chiuso questione. C’è da sperare che questo sia stato l’ultimo maldestro tentativo di mischiare sacro e profano e che si rispetti il vecchio adagio: “Scherza coi fanti e lascia stare i Santi”.

fonte: la Città di Milazzo - Lunedì 03 Maggio 2010


Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.