12 giugno 2010

Amministrative Milazzo, Sonia Alfano (IdV) e Gianluca Manca: non partecipiamo a farse politiche

foto di Daniele Andaloro

Milazzo, 11 Giu. Nel panorama politico milazzese è bufera in vista del ballottaggio. Sonia Alfano, europarlamentare IdV, in una nota congiunta con Gianluca Manca, assessore designato alla legalità nella lista di Italia dei Valori, esprime il suo dissenso per i meccanismi scattati dopo il voto e rifiuta l’idea di partecipare al ballottaggio.

“Non siamo disposti a compiere alcun tipo di inciucio poichè questi metodi non ci appartengono. Non si può partecipare ad un ballottaggio del genere -sostengono i due- è una farsa politica e non presteremo il fianco a nessun genere di strumentalizzazione, nè da parte delle liste a sostegno di CARMELO PINO, del cui principale sponsor CATENO DE LUCA è inaccettabile l’amicizia con un personaggio a dir poco discutibile come SARO CATTAFI, nè ovviamente da parte del PDL ufficiale che sostiene LORENZO ITALIANO e quello che può essere considerato il vero sindaco di Milazzo, il Sen. MIMMO NANIA, il cui sistema
foto di Daniele Andaloro

di potere ormai radicato sul territorio non può non solo essere sostenuto, ma deve essere condannato senza appello perchè distruttivo dell’identita’ di Milazzo e punitivo nei confronti dei cittadini e delle loro aspirazioni“.

fonte: www.soniaalfano.it/comunicati
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.