7 agosto 2010

Finalmente si cerca verità su informativa Tsunami

F.A.Cassata

Giovedì 29 Luglio 2010

Palermo 29 Luglio, Mafia, Alfano (IdV): Finalmente si cerca verità su informativa Tsunami e su rapporti tra mafia e istituzioni a Barcellona Pozzo di Gotto. "Con la richiesta di rinvio a giudizio per Rocco Sisci si conferma almeno la credibilità delle denunce del prof. Adolfo Parmaliana, le mie e quelle dell'avv. Fabio Repici, e si apre un inedito squarcio di verità sulla gestione della giustizia a Barcellona Pozzo di Gotto e Messina".
Lo ha detto Sonia Alfano (IdV), Presidente dell'Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia, in merito alla notizia secondo cui il procuratore di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone, avrebbe chiesto il rinvio a giudizio per l'ex procuratore generale della città per rivelazione di segreto d'ufficio nell'ambito delle indagini sull'informativa Tsunami, tornata alla ribalta dopo il suicidio del professor Parmaliana. Pare infatti che Sisci abbia rivelato esiti di indagine riservatissimi ai magistrati Olindo Canali e Franco Antonio Cassata.
"Troppi sconoscono la realtà di Barcellona -continua- e purtoppo all'opinione pubblica arriva poco. Qualche anno fa un giovane sostituto procuratore, De Feis, in servizio a Barcellona Pozzo di Gotto, condusse, insieme al Capitano dei Carabinieri Cristaldi, un’indagine grazie alla quale sono state scoperte le frequentazioni tra il pm Olindo Canali e Salvatore Rugolo, cognato del capomafia Giuseppe Gullotti. Nel corso di quell'indagine -prosegue Sonia Alfano- mentre diveniva sempre più chiaro il quadro di sconcertanti contiguità tra apparati investigativi e personaggi legati alla mafia, il pm e i Carabinieri ricevettero pressioni da parte di Franco Cassata, attualmente procuratore generale di Messina, da parte dello stesso Rocco Sisci, allora procuratore capo del tribunale di Barcellona, e da Olindo Canali, affinché le indagini non proseguissero oltre. Adesso -sottolinea Sonia Alfano- finalmente dopo oltre 5 anni si prova a fare luce su quelle vicende. Canali ha già spiccato il volo per evitare la rimozione per incompatibilità -conclude- mentre Cassata continua a essere regista di quello stucchevole teatrino che è la giustizia messinese".

Fonte: Ufficio Stampa On. Sonia Alfano
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.