5 settembre 2010

I 4 morti di Giammoro come quelli di Segesta?


Questa volta un elicottero esplode carbonizzando un essere umano. Il fatto avviene a Giammoro, (Messina) nello stabilimento della nuova “Cometra”. Il sostituto procuratore della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, assalito dai giornalisti a tre o quattro ore di distanza dal disastro, si preoccupa subito di non dare nessuna indicazione, nessun elemento. Silenzio su tutti i fronti. L’impressione è quella tipica di trovarsi nel mezzo di qualcosa di non confessabile. Di un segreto da custodire. Non certo la voglia di proteggere le famiglie dei morti, ma di proteggere altri. O altro. I carabinieri hanno lo stesso comportamento di estrema riservatezza. Dopo tre giorni la procura di Barcellona Pozzo di Gotto ipotizza, ancora a carico di ignoti, i reati di disastro aereo e omicidio colposo plurimo. Ignoti? Ma cosa sarebbe ignoto?

Quale responsabilità è ignota da non permettere neppure di iscrivere sul registro degli indagati dei nomi?
Chi ha permesso di utilizzare quello stabilimento per fare partire e arrivare elicotteri ha commesso un reato?
Chi ha omesso di vigilare per anni su quella “zona franca” ha commesso un reato?
A cominciare dalle forze dell’ordine sul territorio?

Il titolare della Cometra (nuova) è stato interrogato ed ha spiegato i fatti di cui per forza doveva essere a conoscenza?
Quali sono i rapporti tra la proprietà (vera) della Nuova Cometra e Pasquale Siclari?
Insomma signor procuratore, si vuole arrivare alla verità?
Si vuole fare giustizia in nome di quei morti?
Oppure, dopo consulenze e titubanze di rito, si finirà con lo stabilire che le colpe erano tutte di quel povero comandante che era alla guida dell’elicottero? Come per il Segesta. Appunto.
Messina in movimento
fonte: ucuntu
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.