16 settembre 2010

Provincia di Messina: VIA AI CONTROLLI SANITARI SU TUTTI GLI OPERAI CHE SONO STATI A CONTATTO CON L'AMIANTO



PACE DEL MELA. Sotto osservazione i dipendenti Pirelli, Sacelit, Edipower, Raffineria, Smeb, Sanderson, Traghetti Ferrovie.

Accolta la richiesta di Salvatore Nania, responsabile del comitato "Ex esposti amianto". "Grazie al direttore dell'Asp 5 per la sua sensibilità".

di Angelo Laquidara
PACE DEL MELA. Sono iniziati i controlli sanitari per gli ex dipendenti della Pirelli e, saranno estesi anche agli ex dipendenti Sacelit, Edipower, Raffineria di Milazzo, Smeb, Sanderson, traghetti delle Ferrovie dello Stato ed a quanti siano stati esposti, nel tempo, alle fibre killer di amianto.
Lo ha reso noto il responsabile del comitato "Ex esposti amianto", Salvatore Nania, il quale, da oltre un anno, aveva avanzato una formale richiesta all`Asp 5 di Messina e all`assessorato regionale alla Sanità tendente ad estendere i controlli sanitari agli ex dipendenti della società Pirelli di Villafranca Tirrena, così come agli ex dipendenti della Sacelit di San Filippo del Mela.

"Non è stato facile, - spiega il sindacalista - ma alla fine ci siamo riusciti, grazie alla nostra perseveranza e alla sensibilità dimostrata dal direttore sanitario dell`ASP 5, Santo Conti". Negli incontri avuti durante detto periodo intercorso, il comitato è riuscito ad evidenziare i diritti di tutti gli ex esposti alle fibredi amianto ed il dovere dei dirigenti della stessa ASP nei loro confronti previsti, fral`altro, dalle vigenti normative. Sorveglianza, che, è stato assicurato, successivamente, sarà estesa anche agli ex esposti a tutti i prodotti altamente cancerogeni della provincia.

"Un traguardo altamente sofferto - continua Nania - che ci lascia soddisfatti del nostro operato nei confronti degli ex esposti in pensione che da circa 15 anni erano stati totalmente abbandonati. Inizialmente, ci eravamo interessati solo della Sacelit, ma, successivamente, avendo compreso che vi erano altre ex lavoratori bisognosi della nostra attenzione, abbiamo allargato il nostro interessamento". Per poter usufruire di detti controlli sanitari, totalmente gratuiti, gli ex esposti dovranno semplicemente compilare una scheda, già disponibile negli uffici di Giammoro del comitato.

A conclusione il presidente del comitato annuncia altri tre obiettivi da raggiungere al più presto: il riconoscimento dei benefici da esposizione alle fibre killer; il riconoscimento delle malattie professionali da parte dell`INAIL; i risarcimenti per i danni biologici, morali e esistenziali, da parte delle aziende, alcuni già in atto, con il nostro legale, la dove sono state riconosciute già patologie collegabili alle esposizioni lavorative".
("ALA") Salvatore Nania Lo stabilimento Pirelli di Villafranca

fonte: GIORNALE DI SICILIA Ed.Messina/Provincia
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.