8 ottobre 2010

''Oltraggio a mio padre non ci fermera', continueremo a fare nomi e cognomi''


7 ottobre 2010
Palermo. “La comparsa della scritta in quella piazza non è una coincidenza.

Domenica 3 ottobre a Messina, per l’ennesima volta, in occasione della commemorazione per il Prof. Parmaliana, ho parlato del sistema barcellonese e delle collusioni tra mafia e istituzioni nel messinese. Cercano di intimidirci ma è bene che sappiano che è del tutto inutile”.
E’ quanto dice Sonia Alfano, responsabile nazionale del Dipartimento Antimafia di Idv, Presidente dell’Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia e figlia del giornalista Beppe Alfano, assassinato a Barcellona Pozzo di Gotto nel 1993. Questa mattina le testate locali hanno pubblicato una foto della piazza intitolata al giornalista nella cittadina in provincia di Messina: sul pavimento compariva da alcuni giorni la scritta ‘Viva la mafia’.

“L’atteggiamento dell’amministrazione comunale, che non è nuova al sostegno di certi atteggiamenti meschini -prosegue Sonia Alfano- si commenta da se. Il sindaco Candeloro Nania continua a dimostrare da che parte sta non avendo predisposto l’eliminazione di quella scritta oltraggiosa, che è stata cancellata solo due ore fa da alcuni nostri familiari. La mia famiglia comunque non demorderà e continuerà a contrastare il sistema mafioso barcellonese a tutti i costi e facendo nomi e cognomi, come fatto in tutti questi anni. Il messaggio lanciato attraverso questa scritta è importante -conclude Alfano- poichè attraverso questi gesti si palesa la debolezza e la paura nei confronti della terribile verità che sta venendo fuori”.



Piena solidarietà da questo blog a Sonia Alfano e ai suoi familiari per l'atto vile e indegno.




Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.