16 ottobre 2010

Solidarietà a Lumia


Personaggi della politica seriamente impegnati contro le mafie non ce ne sono stati molti. Qualcuno, però, c’è stato. E qualcuno ce n’è ancora. Non troppi, purtroppo. Anzi, troppo pochi.

Uno ho avuto la fortuna di conoscerlo. L’ho visto battersi contro le collusioni della mafia provenzaniana. L’ho visto battersi contro i depistatori di Stato che protessero gli assassini di Peppino Impastato. L’ho visto battersi contro il sistema di potere mafioso dominante in provincia di Messina. L’ho visto battersi contro le contiguità dell’imprenditoria siciliana con Cosa Nostra. L’ho visto battersi al fianco del sindaco Crocetta nella lotta per il riscatto di Gela. L’ho visto battersi al fianco dei familiari di tutte le vittime innocenti di mafia. L’ho visto battersi contro i politici collusi con la mafia annidati anche dentro il suo partito. L’ho visto battersi contro infedeli rappresentanti della magistratura. L’ho visto battersi contro la lobby politico-mafiosa che da anni si ingrassa con la gestione dei rifiuti.

Quest’uomo si chiama Giuseppe Lumia e fa il senatore per il Partito Democratico ma soprattutto nell’interesse dei siciliani onesti. Secondo alcuni, Lumia ha anche qualche difetto. Ad esempio, non è mai stato amico e frequentatore di boss mafiosi, come accaduto al senatore Crisafulli. Non ha mai dato copertura alle deviazioni del Ros e degli alti ufficiali impegnati nella trattativa fra Stato e mafia. Non ha dato nemmeno sostegno alla lobby giudiziaria investita anni fa dalle vergogne del Caso Catania.

Secondo qualcun altro, da ultimo Giuseppe Lumia ha la grossa pecca di aver condotto Raffaele Lombardo a varare una giunta alla quale sono estranei gli uomini di Totò Cuffaro, di Pino Firrarello, di Mirello Crisafulli, di Angelino Alfano e di Domenico Nania. Bene, anche in questo caso, io che pure non ho mai avuto alcuna simpatia per l’on. Lombardo non sono riuscito a comprendere il fondamento delle contestazioni fatte a Lumia.

Oggi, però, ho appreso che è stato deciso di ridurre le misure di protezione apprestate in favore di Peppe Lumia. Provo la nausea. Lo stesso Stato che fornisce la scorta al mafioso (certo, non ancora definitivo) Marcello Dell’Utri e a tanti altri squallidi soggetti, dice a Cosa Nostra di non avere più tanto interesse a proteggere l’incolumità del senatore Lumia. È una ritorsione in puro stile mafioso. I siciliani onesti non possono permettere che passi sotto silenzio. Per questo devono mobilitarsi da subito a sostegno di Peppe.


avv. Fabio Repici (16 ottobre 2010)



Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.