14 dicembre 2010

Vladimir Putin e la "claque" degli attori di hollywood..


Per qualcuno è il perfetto ritratto di un dittatore contemporaneo. Formalmente è l'ex Presidente della Federazione Russa. Di certo è l’uomo più potente di Russia e dunque tra i più influenti uomini al mondo. Ma chi è Vladimir Putin? Come è giunto ad accentrare su di sé tutti i poteri di cui oggi dispone? E perché le grandi democrazie del mondo di oggi accettano di trattare con un soggetto che viola palesemente i diritti dell’individuo nel suo paese, che incarna l’antitesi dello spirito democratico, negando la prima divisione fondamentale e cioè quella tra il potere politico e quello giudiziario?

“Inseguiremo e ammazzeremo i ceceni fin nel cesso”. Il 26 marzo del 2000 Vladimir Putin diventa Presidente. La Cecenia è il nemico intorno a cui il nuovo capo del Cremino aggrega l’ideologia della rinascita russa, svelando una matrice etnica che lo condurrà a capolavori agghiaccianti, come quello di bombardare villaggi di civili inermi. Con Putin si consuma lo sterminio del 10% della popolazione civile cecena.
Mentre brinda con i suoi cittadini alla rinascita della Grande Russia, convincendoli della bontà di questa sfida nuovamente ideologica, Putin agisce senza sosta per la soppressione di qualsiasi voce critica. Limita l’indipendenza delle Organizzazioni non Governative. Azzoppa le riforme liberali di Eltsin ponendo vincoli di impresa al privato. Circoscrive la libertà politica alla mera gestione del potere, svuotando il ruolo dei partiti e di fatto sopprimendo l’indipendenza di questi dal potere esecutivo. Che è tutto nelle sue mani, grazie ad una Duma dove in tutte le elezioni fin qui svolte Putin ha raccolto sempre più del 50% dei voti dei Russi, con modalità di svolgimento del voto che puntualmente l’OCSE ha condannato.


Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.