8 gennaio 2011

''Dietro l'omicidio di mio padre l'ombra dei servizi segreti''

7 gennaio 2011

Palermo. “Non avrò pace finchè non andranno in carcere anche i mandanti "politici" dell’omicidio di mio padre, quelli che si nascondono tra le istituzioni e i professionisti, il livello dei cosiddetti ‘colletti bianchi’”.

Lo ha detto Sonia Alfano, Presidente dell'Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia e figlia del cronista Beppe, assassinato a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) l’8 gennaio del 1993, in un’intervista rilasciata al Corriere del Mezzogiorno.

“Come è emerso anche nel corso di alcune inchieste e come hanno riferito alcuni pentiti - ha proseguito Sonia Alfano - c’è un noto avvocato che a Barcellona Pozzo di Gotto coordinava in quel periodo i collegamenti tra la mafia, in particolare il clan Santapaola di Catania, e i servizi segreti deviati. Mio padre quando è stato ucciso stava indagando su una truffa agrumicola all’Ue, e sono certa che questo ha dato fastidio non solo ai boss. Inoltre come ha ammesso lo stesso procuratore dell’epoca Olindo Canali a Barcellona Pozzo di Gotto, il giorno in cui fu ucciso mio padre, c’era la presenza di Ros, Sisde e Sco: questo non credo sia casuale”.

Oggi a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) si ricorda il giornalista, con una messa alle ore 11 cui parteciperà anche il Presidente di IdV On. Antonio Di Pietro, con la deposizione dei fiori alla targa commemorativa in Via Marconi e con un convegno alle 17.30 al Palacultura “Bartolo Cattafi”, con gli interventi di numerose personalità della politica e della società civile impegnate nell’antimafia. A proposito dell'anniversario Sonia Alfano ha aggiunto in seguito: "Trovo incommentabile il comunicato stampa del senatore Nania così come la tradizionale farsa dell'amministrazione comunale di scindere le celebrazioni nel tentativo di appropriarsi di un ricordo che non gli è mai appartenuto".


Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.