16 luglio 2011

Mafia: i superstiti del Clan Rizzuto si preparano al rientro in Sicilia

14 luglio 2011

Il clan Rizzuto forse in fuga da Montrèal. Dopo la mattanza che ha visto morire prima Nick Rizzuto junior, poi il vecchio “padrino” Nick Rizzuto oltre che Agostino Cuntrera e altri personaggi influenti del clan italo-canadese originario di Cattolica Eraclea, la famiglia forse si prepara alla “grande fuga” e molto probabilmente al rientro in Sicilia.

E’ stata già messa in vendita a circa 2 milioni di euro, tramite l’agenzia International Realty, la villa di Vito Rizzuto, una sorta di riproduzione di un castello normanno sulla rue Antoine- Berthelet a Montreal, da tempo ribattezzata la “via della mafia”, visto che vi sono le case di Vito Rizzuto, del padre Nick (la villa nella quale è stato ucciso da un cecchino) e della figlia Maria Rizzuto, moglie di quel Paolo Renda scomparso, forse è lupara bianca, dal maggio del 2010.

Pare che i familiari, secondo fonti giornalistiche, stiano cercando di mettere in vendita anche la lussuosa villa di Nick Rizzuto. Gli investigatori canadesi, secondo quanto riporta la stampa del Nord America, hanno pensato e scritto in questi mesi che la famiglia Rizzuto tema adesso un agguato per Vito. Il boss, quando uscirà dal carcere nell’ottobre 2012, probabilmente non vorrà tornare a Montrèal temendo il fuoco degli avversari. Intanto su Vito Rizzuto pendono in Italia due richieste di estradizione, sia per il processo Brooklyn, quello dell’infiltrazione nell’appalto del ponte sullo Stretto di Messina, che per il processo Orso Bruno che vede al centro dell’inchiesta una maxi operazione di riciclaggio di denaro sporco attraverso la Made in Italy Spa, con sede a Roma davanti a Palazzo Chigi.

Entrambe le inchieste, sfociate in decine di arresti, sono state svolte dalla Dia di Roma e dalla Dia di Agrigento. Qualche anno fa furono estradati in Italia due boss italo-canadesi originari di Siculiana, Alfonso Caruana e Pasquale Cuntrera, due amici e “colleghi” di Vito Rizzuto. Gli investigatori stanno cercando di capire quali saranno le prossime mosse della famiglia Rizzuto, che pare che vogliano andare via da Montrèal. C’è chi pensa che alcuni dei familiari dei boss possano rientrare a Cattolica Eraclea da dove partirono nel 1954. Poi la scalata al vertice della mafia italo-americana e adesso l’inesorabile declino segnato prima da importanti inchieste giudiziarie canadesi e italiane e poi da una mattanza senza pietà. E in Italia, allarmati dalle notizie provenienti da oltre oceano, polizia e carabinieri cominciano a studiare le mosse dei boss italo canadesi. Una sorta di partita a scacchi, giocata nell’ombra, in attesa degli immancabili sviluppi.
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.