21 gennaio 2012

Se Cosa nostra tiene d’occhio la rivoluzione dei sessantenni


di Roberto Alajmo (20 gennaio 2012)

Anche nel ’93, subito prima della creazione di Forza Italia si erano registrati dei rutti indipendentisti ispirati da Cosa Nostra, che poi erano rientrati nell’alveo berlusconiano, secondo la logica dell’ubi maior.
Sono molto simili le rivendicazioni di forconi e forzuti che adesso chiedono il rilancio dell’economia siciliana praticando il blocco dell’economia siciliana.
Sarebbe facile interpretare il disegno dei rivoltosi basandosi sulle teorie lombrosiane o sulla base della fedina penale dei singoli leader. Ma limitiamoci a una considerazione anagrafica: le rivoluzioni le hanno sempre fatte i giovani, quando si rendevano conto di non avere più niente da perdere. Qui siamo di fronte a una rivolta capitanata da soggetti ultrasessantenni, già assessori e consulenti di governo.
Scommettiamo? Fra qualche tempo verrà fuori che Cosa Nostra, spremuto il limone berlusconiano, sta cercando di riposizionarsi in attesa di piazzare l’uomo forte capace di risolvere il caos che essa stessa ha creato.
fonte: dipalermo.it
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.