14 gennaio 2012

Sequestro Cavallotti, sigilli anche alla Euroimpianti di Milazzo


Messina, 13.01.2012

La Gdf di Palermo ha eseguito il sequestro di beni dell'azienda che si occupa di metanizzazione, 13 terreni e diversi mezzi nella città del Capo. E' riferibile ai figli dei fratelli Cavallotti, gli imprenditori di Belmonte Mezzagno a cui nell'ottobre scorso vennero congelati i beni per i rapporti con i boss Spera e Provenzano.

Un'impresa con sede a Milazzo specializzata nelle imprese pubbliche per il trasporto di gas, 12 terreni ricadenti nel comune mamertino, 16 autoveicoli e 37 autocarri. Ammonta a 13 milioni di euro il sequestro di beni operato dal Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo e del R.o.n.i. dei Carabinieri, eseguito tra Palermo e Milazzo.

Le imprese sottoposte a sequestro patrimoniale sono la Imest e la Euroimpianti, mentre già nell'ottobre dello scorso anno era stata confiscata la Comest. Si tratta di sigle attive in tutta la Sicilia, ma anche in Calabria ed Abruzzo, vincitrici di parecchie commesse pubbliche per la metanizzazione dei comuni. Beni riconducibili, secondo gli investigatori, ai fratelli Cavallotti di Belmonte Mezzagno, paese d'orgine del politico Saverio Romano. I fratelli Salvatore Vito, Gaetano e Francesco Cavallotti sono, secondo gli inquirenti, legati alla criminalità organizzata facente capo a boss del calibro di Spera e Provenzano.

Arrestati poi prosciolti nell'operazione Grande Oriente del 1998, nell'ottobre 2011 viene loro confiscato il patrimonio da 20 milioni di euro. Ora il nuovo sequestro: secondo gli investigatori infatti dopo la confisca avevano avviato nuove imprese, intestate ai figli, che malgrado il modesto avviamento commerciale riuscivano ad aggiudicarsi importanti commesse pubbliche pressoché immediatamente.

A Milazzo la Euroimpianti ha partecipato nel 2009 alla gara di ammodernamento della rete del metano, insieme alla Eurovega dell'orlandino Mangano.

Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.