1 marzo 2012

La parrocchia che vieta a Margherita Hack di parlare


29 febbraio 2012

Succede in Trentino, e lo apprendiamo tramite Ildisinformatico. Margherita Hack avrebbe dovuto parlare il prossimo 6 aprile al teatro San Pietro di Mezzolombardo, ma i componenti parrocchiali del comitato di gestione del teatro è arrivato un no. Ne parla diffusamente il Corriere delle Alpi in un articolo a firma di Liviana Concin:
«E’ incontro contrario alla dottrina della Chiesa», hanno scritto al sindaco. Per i componenti del comitato di gestione Bezzi, Caset e Dalfovo, sostenuti dal parroco di Mezzolombardo, la serata proprio “non s’ha da fare”. Al centro della conferenza la presentazione del libro di Margherita Hack “La stella più lontana” dialogo sulla bioetica, a cominciare dal testamento biologico. «I componenti parrocchiali del comitato di gestione – si legge nella lettera inviata al sindaco – sentito il parroco, esprimono un deciso no all’uso del Teatro per la manifestazione». E per giustificare il rifiuto, citano il contratto di comodato gratuito, stipulato tra la Parrocchia e il Comune di Mezzolombardo, che recita: «Il Comune si impegna a non consentire lo svolgimento di spettacoli che possano recare offesa ai valori religiosi e alla dottrina della Chiesa Cattolica. Le tematiche affrontate nel libro come si evince dalle recensioni sono in evidente contrasto con la norma riportata».

Il problema non è l’ateismo, ma la posizione “offensiva” della Hack nei confronti della religiosità:
«Non che l’essere ateo comporti un’offesa alla dottrina clericale – ha sottolineato uno dei tre membri parrocchiali del comitato, Andrea Bezzi, preside dell’istituto comprensivo di Mezzolombardo – ma in questo libro la Hack prende una posizione dura nei confronti della religiosità. A titolo personale, credo che la serata si potrebbe fare, ma non di venerdì santo, data che escluderebbe di fatto i cattolici, e con un contraddittorio». Replica l’assessore Roberto Guadagnini, organizzatore dell’evento: «Sono inorridito da tanto oscurantismo, se per questi signori una così eminente mente scientifica reca offesa alla Chiesa solo perché tratta alcuni temi, commento che sono dei bigotti. É incredibile che non si colga la grande occasione rappresentata dall’incontro per Mezzolombardo, e che si possa pensare che una serata come questa strappi i cattolici alle celebrazioni. Ognuno è libero di scegliere di partecipare e di intervenire, il contraddittorio certo non mancherà».

Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.