10 marzo 2012

STRAGI DI STATO. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, una verità che va oltre ogni immaginazione - VIDEO


Dal blog di Ferdinando Imposimato:

“ (…) Una storia dimenticata …
Nei rapporti della criminalpol emerse che sugli appalti per le grandi opere pubbliche avevano indagato Falcone e Borsellino e che questa poteva essere una causa della loro morte. La mia relazione non venne discussa : i vari Violante, Ayala, Bargone mi lasciarono solo e dissero che non c’erano prove di quello che affermavo. E poi venne definitivamente affossata dopo la mia sconfitta decisa dalla camorra dei casalesi interessata ai lavori dell’Alta velocità sulla tratta Napoli-Roma. Le mie residue speranze che giustizia fosse fatta dal PM Giuseppa Geremia andarono deluse."

Il Giudice Ferdinando Imposimato a Tolentino 13 ottobre 2011 spiega come la sua collaborazione con i giudici Falcone e Borsellino risalga al 1978, quando alcuni boss di Cosa Nostra erano saliti a Roma, e lui indagava su di loro con l'ausilio dei 2 giudici di palermo. Fa il nome di Pippo Calò, il "cassiere" di Cosa Nostra, che aveva stabilito rapporti molto stretti con la Banda della Magliana, su cui Imposimato indagò a lungo. Banda della Magliana e Cosa Nostra avevano appoggi e coperture sia nel Governo che in Vaticano...
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.