4 marzo 2012

MILAZZO(ME)Vergognosa chiusura del teatro Trifiletti. Milazzo Rossa: "La Scolaro si dimetta, è una egoista"


Giorno 2 marzo è stata dichiarata l'imminente chiusura del teatro Trifiletti. A comunicarlo l'assessore dei beni culturali Stefania Scolaro che, conscia delle spese tecniche, ha deciso di calare il sipario sul futuro della cultura milazzese.

Normalmente qualsiasi teatro in Italia pone un limite al numero mensile di spettacoli, in proporzione ai fondi disponibili. Non è questo il caso della nostra città. A gravare sulle casse del comune sono state non solo le spese di gestione e di collaudo, ma anche e soprattutto le numerose concessioni elargite dalla Scolaro: stando alla programmazione dicembre quasi 19 spettacoli in un solo mese. Più che di un errore di calcolo possiamo parlare di gestione clientelare;
la signora Scolaro non ha mai accettato consigli dagli esperti nel settore e si è imposta con superiorità come se il denaro comunale fosse stato di sua proprietà.
Oltretutto per spettacoli di scarso interesse, spesso annullati per la mancata vendita dei biglietti.
Milazzo rossa, come movimento giovanile, e a nome dei ragazzi che rappresenta, ha l'obbligo di esprimere il totale dissenso riguardo questa scelta. Crediamo che la cultura sia la base di una società civile, che non debba essere un lusso ma un diritto. A questo proposito chiediamo le dimissioni immediate della Scolaro, in quanto soggetto inadempiente ed egoista, incapace di svolgere in maniera appropriata il proprio lavoro.

Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.