6 aprile 2013

Così Cosanostra salvò Silvio Berlusconi dalla 'ndrangheta



Corriere della Calabria: così le ‘ndrine volevano rapire Berlusconi 
Stefano Bontade

5 aprile 2013. 

Paolo De Stefano
Sul finire degli anni ’70 le ‘ndrine calabresi volevano rapire Silvio Berlusconi. A rilevarlo, pubblicando verbali inediti, è il settimanale calabrese “Corriere della Calabria”, oggi in edicola. Il progettato rapimento sarebbe stato bloccato dai siciliani di Cosa nostra, in accordo con una parte della ‘ndrangheta calabrese. Sarebbero intervenuti, infatti, Stefano Bontade(a sinistra) e il boss calabrese Paolo De Stefano(a destra) che, in trasferta a Milano impedirono che il progetto andasse avanti.
In una nota del settimanale si legge che: «Per impedire il sequestro del Cavaliere si mise in moto anche la massoneria deviata, e a Milano si svolse un importante incontro che servì a saldare l’accordo con i siciliani».


Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.