8 agosto 2014

#Milazzo: il carabiniere resta in carcere, ma cade l’aggravante di aver favorito l’organizzazione mafiosa operante nel comprensorio tra Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo.

8 agosto 2014 

Il gip del tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, Anna Adamo ha convalidato l’arresto e confermato la misura cautelare degli arresti in carcere per l’appuntato dei carabinieri di Milazzo, Francesco Anania, ma non ha ritenuto sufficienti gli elementi raccolti per contestare anche l’aggravante di aver favorito l’organizzazione mafiosa operante nel comprensorio tra Barcellona e Milazzo. 

Il militare deve quindi rispondere della detenzione illegale delle armi ritrovate all’interno del territorio attiguo alla sua abitazione di via Isonzo a Milazzo, e del possesso di droga, 200 grammi di cocaina e 360 grammi di marijuana, per i quali lo stesso Anania avrebbe ammesso le sue responsabilità. 

E’ stato rimesso in libertà il nipote, Felice Anania, a cui veniva contestato il reato di possesso di armi, con l’aggravante del favoreggiamento dell’organizzazione mafiosa. Il giudice ha ritenuto valide le argomentazioni dell’avvocato difensore Pinuccio Calabrò, disponendo la scarcerazione perché al momento mancano i gravi indizi per l’applicazione di una misura cautelare nei confronti del ragazzo. Analoga scelta era stato effettuata anche per il figlio di Francesco Anania, il ventiduenne Christian, che deve rispondere solo del favoreggiamento della detenzione di droga, di cui si è addossato le responsabilità il padre. L’indagine adesso prosegue e resta affidata ai magistrati della Procura di Barcellona, Francesco Massara e Giorgio Nicola, che dovranno completare la fase istruttoria, senza coinvolgere direttamente la Procura della Dda di Messina, essendo esclusa per il momento l’aggravante mafiosa.
Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.