31 agosto 2015

Lobby, Siracusa trema



Il caso. Fitta sequenza di inchieste della Procura. Che fanno tremare piu di un palazzo. L'intreccio perverso tra politica e economia dietro i casi piu inquietanti al vaglio dei magistrati. Dalle indagini sull'inquinamento, al crack Sai 8, passando dal processo Oro Blu. 

di CONCETTO ALOTA 31 agosto 2015 

SIRACUSA.
L'intreccio perverso tra politica ed economia, fa di Siracusa una città al centro di una fitta sequenze di inchieste da parte della procura della Repubblica che fanno tremare più di un Palazzo. 

Apre le danze, l'inchiesta sulla zona industriale. Voluta dal procuratore della Repubblica di Siracusa Francesco Paolo Giordano investe tutti i fronti dell'inquinamento: mare, terra, acqua potabile, aria. 
Gli uomini del Nictas stanno analizzando a fondo la possibile discrepanza sul ciclo dei rifiuti nelle fabbriche della morte, compresa la "visita" a tappeto all'interno degli stabilimenti, alla ricerca di elementi utili a capire dove le lobby della chimica e della raffinazione trovano il modo di aggirare le norme di legge sull'inquinamento. 

ll crack Sai8 
In questo contesto si inserisce il crack della la società che gestiva il servizio idrico nei comuni della provincia, dichiarata fallita il 26 novembre del 2013. La Procura di Siracusa aveva a suo tempo riscontrato e alcune inadempienze economiche della gestione, evidenziando la difficile situazione finanziaria della società non ritenuta in grado di gestire la distribuzione dell'acqua e la  depurazione. 

La tesi del procuratore capo della Repubblica di Siracusa, Francesco Paolo Giordano, faceva riferimento "alla situazione d'illiquidità" e l'accertamento di "anomalie nei pagamenti delle forniture" da non consentire la prosecuzione di una normale attività ritenuta cosi deficitaria; tesi accolta dai giudici di merito. 

L'intensa attività delle fiamme gialle consentì alla Procura della Repubblica la richiesta al Gip dell'emissione il 26 marzo del 2014 di un decreto di sequestro preventivo su conti e beni degli indagati. 

Veleni in procura 
L'inchiesta continua, mentre il processo parallelo denominato "Oro Blu", a sua volta collegato a quello denominato "Veleni in Procura", in corso a carico di Luigi Foti e dell'ex amministratore delegato di Sogeas Spa l'ingegnere Giuseppe Marotta presso il Tribunale penale di Siracusa. 

Sull'affidamento dell'attuale gestione del servizio idrico dei comuni di Siracusa e Solarino, che si sono consorziati in tal senso, pende un'altra tegola giudiziaria sulla giunta presieduta da Giancarlo Garozzo. ll relativo fascicolo d'inchiesta arricchito di copioso materiale probatorio: si aspettano i risultati della perizia affidata all'ingegnere Luigi Boeri. 

L'inchiesta è coordinata dal Pm Giancarlo Longo: sono certi cinque indagati 
Ma, secondo insistenti indiscrezioni, a breve potrebbero esserci "clamorosi sviluppi", tanto che negli ambienti politici del Vermexio si registra una certa "agitazione". [fonte]

Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.