30 ottobre 2015

Il business della malaccoglienza rifugiati nella città di Messina


30 ottobre 2015

Messina città della malaccoglienza. Centinaia di rifugiati semireclusi nella tendopoli del PalaNebiolo, ex campo di baseball di contrada Conca d’Oro, Annunziata, di proprietà dell’Università degli Studi. Quaranta gradi all’ombra in estate, il freddo che sfiora lo zero d’inverno. Quando piove, però, è ancora peggio: senza drenaggio, il terreno è invaso dalle acque e il centro di prima accoglienza sprofonda nella palude. Nella (ex) caserma “Gasparro” di Bisconte, nell’unica palazzina generosamente non dichiarata inagibile, in più di duecento vengono stipati in tre angusti saloni, 550 metri quadrati di superficie, con i letti a castello uno appiccicato all’altro e le interminabili file per consumare i pasti o fare una doccia. Strutture indegne, maledettamente schifose, vergogna e onta di istituzioni statali e amministratori locali che non sembrano vedere e ascoltare e che hanno scelto, sempre, di non parlare.

A Messina, come per il CARA di Mineo, i CIE di Trapani e i campi lager per migranti e richiedenti asilo di mezza Italia, l’accoglienza è diritto-dovere vilipeso, negato, violato. 
Ma è contestualmente occasione di ingenti profitti per quei soggetti, i soliti noti, pseudo cooperative, aziende, azienducole e onlus a mero scopo di lucro, che esercitano arrogantemente l’oligopolio nella gestione dell’affaire dell’emergenza sbarchi, creata artificialmente dall’Europa fortezza, dal complesso militare industriale e sicuritario transnazionale e dagli opinion leader xenofobi e razzisti. Dopo la pubblicazione da parte della Prefettura di Messina del data base sulle spese effettuate nel biennio 2013- 2014, c’è la prova provata che la malaccoglienza nella città dello Stretto ha consentito fatturazioni milionarie per un manipolo di privilegiati imprenditori della solidarietà. Dai primi arrivi nel porto sicuro di Messina, nell’ottobre 2013, sino al 31 dicembre 2014, la Prefettura ha erogato più di 3 milioni e 225.000 euro per la gestione profughi. Continua [QUI]

Posta un commento

Avvertenze sul blog











SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog

RICARICA postepay: 4023 6006 4546 1221


Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza
Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.