12 maggio 2014

#Milazzo. Studio su mortalità, analisi e parametri: ricoveri ospedalieri incidenza e #tumori in aumento.. "But the work must go on.."

marzo-aprile 2014

Il SIN "Milazzo" è costituito da 3 Comuni (vedi tabella pag 9), con una popolazione complessiva, al Censimento 2011, di 45.599 abitanti. 
Il decreto di perimetrazione del SIN elenca la presenza delle seguenti tipologie di impianti: impianti per la produzione di apparecchiature elettriche, una raffineria, un impianto siderurgico e una centrale elettrica, esposizioni ambientali indicate in SENTIERI come P&R, S e E.

Mortalità
La mortalità generale osservata negli uomini è inferiore ai valori attesi, dai quali non si discostano le donne (tabella 1). 
clicca la foto per ingrandire
In entrambi i generi la mortalità per tutti i tumori, le malattie del sistema circolatorio, del sistema respiratorio e dell'apparato digerente non si discosta dall'atteso. 
Le malattie dell'apparato genitourinario sono in eccesso negli uomini, non si discostano dall'atteso nelle donne. Negli uomini si osservano inoltre eccessi per le pneumoconiosi e l'insufficienza renale.
Nello stesso genere si osservano difetti del morbo di Parkinson, cardiopatie ischemiche, infarto miocardico, cirrosi e altre malattie croniche del fegato. Si segnalano nelle donne difetti per diabete mellito, infarto del miocardo e malattie respiratorie acute. 

Incidenza oncologica
In entrambi i generi l'incidenza tumorale totale, escluso cute, non si discosta dai valori attesi 
(tabella 2). Negli uomini si osservano difetti per il tumore del fegato e della laringe, nelle donne per i tumori dello stomaco. 

Ricoveri
In entrambi i generi i ricoveri per tutte le cause non si discostano dall'atteso (vedi tabella 3).
In entrambi i generi è presente un difetto per le malattie infettive e parassitarie. Nelle donne si osserva un eccesso dei ricoveri per tutti i tumori maligni, mentre sono in difetto i ricoveri per le malattie del sistema circolatorio.
Negli uomini le malattie respiratorie non si discostano dall'atteso, sono i eccesso nelle donne. In entrambi i generi si osserva un difetto nei ricoveri per le malattie dell'apparato digerente. Negli uomini i ricoveri per le malattie dell'apparato urinario non si discostano dall'atteso, nelle donne si osserva un difetto. In entrambi i generi vi è un difetto dei ricoveri per tumori maligni primitivi del fegato. Nelle donne si osservano eccessi nei ricoveri per tumori maligni della mammella e dell'utero.
Negli uomini è presente un difetto dei ricoveri per tumori maligni della prostata e un eccesso per i tumori maligni della tiroide. 
Nelle donne e negli uomini è presente un difetto dei ricoveri per malattie ereditarie e degenerative del sistema nervoso centrale. Entrambi i generi presentano un difetto nei ricoveri  per malattie cardiache; negli uomini il difetto è presente anche per le malattie ischemiche del cuore, e per quelle acute, a differenza delle donne per le quali si segnala un eccesso. Le malattie cerebrovascolari sono in eccesso in entrambi i generi. In entrambi i generi le malattie respiratorie acute sono in difetto, le croniche - ostruttive e l'asma in eccesso.
Negli uomini è presente un eccesso per i ricoveri dovuti a pneumoconiosi. La malattia epatica cronica e la cirrosi sono in difetto in entrambi i generi. Nefrite, sindrome nefrosica e nefrosi in eccesso negli uomini. 

clicca la foto per ingrandire
Patologie per le quali vi è evidenza a priori (sufficiente o limitata) di associazione con le esposizioni ambientali nel SIN. 

Per la valutazione dell'evidenza epidemiologica relativa all'associazione tra le patologie analizzate e le esposizioni ambientali si rimanda alla tabella 1,capitolo 1 (pag 18). Le patologie che rispondono al suddetto criterio sono indicate con un asterisco nelle tabelle della mortalità, dell'incidenza oncologica e dei ricoveri. 
Per quanto concerne il tumore polmonare, la mortalità non si discosta dai valori attesi in entrambi i generi, ma si riscontra negli uomini un'incidenza ridotta, mentre nelle donne vi è un aumento sia dell'incidenza sia dei ricoveri. 
Per le malattie dell'apparato respiratorio, la mortalità in entrambi i generi è sovrapponibile all'atteso, mentre i ricoveri sono in eccesso tra le donne. 
Riguardo alle malattie respiratorie acute, la mortalità è ridotta negli uomini e in difetto nelle donne; i ricoveri sono in difetto in entrambi i generi.
Per le malattie respiratorie croniche, la mortalità è aumentata nelle donne, mentre i ricoveri sono in eccesso in entrambi i generi. Un eccesso nei ricoveri si riscontra anche per l'asma in entrambi i generi. 

clicca la foto per ingrandire
Discussione e conclusioni
Nell'analisi della mortalità nei SIN italiani, Pirastu et al, hanno tra l'altro citato per Milazzo uno studio di coorte occupazionale tra gli ex lavoratori di un azienda di manufatti di cemento-amianto sita nel Comune di San Filippo del Mela che ha mostrato eccessi dell'incidenza di mesoteliomi ed eccessi di mortalità per tumore maligno della pleura, polmone e per pneuomoconiosi. 
Successivamente, il Rapporto 2012 "Stato di salute della popolazione residente nelle aree a rischio ambientale e nei siti di interesse nazionale per le bonifiche della Sicilia", nell'analisi dei dati di mortalità del Registro nominativo delle cause di morte (ReNCaM) per gli anni 2004-2011, ha confermato gli eccessi per le pneumoconiosi e le malattie dell'apparato urinario negli uomini.

I dati relativi ai ricoveri ospedaliari per gli anni 2007 - 2011 confermano nelle donne eccessi per tutti i tumori maligni della mammella, negli uomini eccessi per i tumori maligni alla tiroide.
Per ulteriori dettagli si rinvia alle pubblicazioni citate e, in conclusione si formulano alcune raccomandazioni. 

In primo luogo, considerando l'eccesso di mortalità e ricoveri ospedalieri per pneuomoconiosi, e dei ricoveri ospedalieri per il tumore maligno alla pleura in un sito caratterizzato dalla presenza di una fabbrica di manufatti in cemento-amianto (Comune di San Filippo del Mela), si ritiene opportuno coniugare l'attenzione alla bonifica del sito con il potenziamento del programma di sorveglianza sanitaria degli ex-esposti già avviato per iniziativa dell'ASP di Messina. 
In secondo luogo, si ritiene opportuno che a Milazzo venga promosso un programma di stima dell'esposizione, con particolare riferimento a polveri, IPA, metalli pesanti, composti organici volatili e composti organo alogenati, e che su queste basi si valuti l'esistenza di elementi di supporto di una componente ambientale dell'eziologia di alcune neoplasie e delle patologie renali che risultano in eccesso. 
  
Posta un commento

Avvertenze sul blog

SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog
Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.




...