28 dicembre 2014

Comunicato stampa: passaggio in giudicato sentenza Tar sul parco commerciale di Barcellona P.G.(ME)

27/12/2014

L’Associazione Antimafie Rita Atria apprende con grande soddisfazione la notizia che la sentenza del Tar di Catania N. 01258/2014 del 24 aprile scorso - che aveva annullato la delibera del Consiglio comunale di Barcellona P.G. n. 59 del 16.11.2009 di approvazione del "piano regolatore particolareggiato della zona territoriale omogenea d.2.3. – parco commerciale" e gli allegati verbali della commissione edilizia n. 58 del 03.06.2008, n. 30 del 14.07.2009 e n. 33 del 21.07.2009 - è diventata definitiva. Una sentenza che aveva confermato le valutazioni espresse nell’esposto presentato il 4.01. 2011 dall’Associazione Antimafie “Rita Atria” e dalla associazione “Città Aperta” al Prefetto di Messina e alla Procura della Repubblica di Barcellona P.G. 

Rosario Cattafi
Quell’anomalia riscontrata dal Tribunale amministrativo è, infatti, solo uno dei tanti passaggi anomali segnalati in quell’esposto, con l’esauriente relazione dell’allora membro del direttivo nazionale dell’Associazione Santa Mondello, e per il quale attualmente è pendente presso il tribunale di Barcellona P.G. un processo penale – in cui l’Associazione Antimafie Rita Atria è parte civile – a carico di 15 imputati accusati del reato di abuso di ufficio in concorso “nell’ingannare i componenti del consiglio comunale, ingenerando in essi la falsa convinzione della legittimità del Piano del parco commerciale, determinandone l’approvazione avvenuta con delibera n.59 del 16 novembre del 2009, con un conseguente ingiusto vantaggio patrimoniale a favore della Di.Be.Ca. Sas” società facente capo al “dominus” di tutta l’operazione, l’avv. Rosario Pio Cattafi, condannato per mafia a 12 anni nel processo Gotha 3 e oggi al 41bis
La vicenda del “parco commerciale” è stata anche oggetto dell’audizione dell’Associazione davanti alla Commissione parlamentare antimafia del 28 ottobre scorso. 
Questa è la prova che si può fare antimafia sociale. Che attraverso questa pratica quotidiana si possono bloccare le speculazioni scellerate ai danni del territorio, vincendo contro il malaffare, nonostante gli attacchi gratuiti di alcuni esponenti politici barcellonesi. Questo progetto è stato bloccato proprio attraverso le nostre denunce e le inchieste giornalistiche di Antonio Mazzeo al quale va tutto il nostro sostegno e solidarietà perché – insieme agli editori delle testate che hanno pubblicato le sue inchieste sul parco commerciale, è tutt’oggi coinvolto in un procedimento civile, in cui gli autori di questa speculazione, chiedono 2 milioni di euro. 

Associazione Antimafie Rita Atria
Posta un commento

Avvertenze sul blog

SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog
Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.




...