8 maggio 2015

#Amministrative2015 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME): I partiti ci sono ma non si vedono: giochi di equilibristi dietro le liste



Leonardo Orlando 7 maggio 2015 

Le 18 liste collegate ai 5 candidati alla carica di sindaco di Palazzo Longano, fatta eccezione per quella del Pd che si presenta con il simbolo del partito consegnato domenica scorsa nelle mani del candidato Giuseppe "Giusi"  Turrisi direttamente dal segretario organizzativo regionale Antonio Rubino, hanno le insegne di semplici "civiche". 

Anche i Dr che schierano due liste a sostegno del candidato Roberto Materia, "Partecipazione popolare" e "Barcellona viva", hanno scelto di non utilizzare il simbolo per non compromettere il patto federativo che lega il partito al Pd regionale. 

Infatti la coalizione scelta dai Dr è costellata da liste di centrodestra, prima fra tutte "Nuova alleanza - Direzione futuro", in cui sono candidati esponenti che furono di An e del Pdl, ispirata dall'ex senatore Domenico Nania. 

Non è da meno sempre nella stessa coalizione - la lista "Forza Barcellona Pozzo di Gotto" espressione di Forza Italia e in particolare del deputato regionale Santi Formica e nella quale è candidato anche l'ex presidente del consiglio comunale Angelo Paride Pino, con gli ex consiglieri di centrodestra Lidia Pirro, Mariano Bucolo, Giacomo Giorgianni. 

Sempre nell'area di centrodestra si colloca "Alternativa Nazionale Noi ci siamo", in cui sono candidati, l'ex assessore del Pdl Nicola Marzuolo, il consigliere uscente Angelo Coppolino e l'ex assessore di Fi Salvatore Imbesi. 

Nella lista "Unione e partecipazione" è invece candidato l'ex vicepresidente della Provincia Carmelo Torre e l'ex vice sindaco dell'amministrazione Nania, Anna Maria Genovese. 

Nella lista "Niente paura", oltre all'ex capogruppo del Pdl a Palazzo Longano Armando Alosi, è candidata l'ex vicesindaco Antonietta Amoroso, assieme all'ex capogruppo dell'Udc Paolo Calabrò e all'ex assessore del Pdl Emanuele Bucolo. 

Nello schieramento della   candidata Maria Teresa Collìca spicca la candidatura del1'ex sindaco Roberto Molino, oltre al ritorno a fianco della stessa Collica dei suoi assessori Raffaella Campo, Davi Bongiovannì, Antonia Mamì e del vicesindaco uscente Giuseppe Saija che è riuscito a formare la lista "Centrosinistra Bene Comune" schierando gli ex consiglieri del Pd Orazio Calamuneri e Lorenzo Gitto, oltre all'ex consigliere di Sel Antonino Novelli. 

A fianco di Turrisi sono schierati anche "Sicilia Democratica", il cui capolista è 1'ex vice presidente del Consiglio Carmelo Pirri. 

A guidare la lista "Direzione domani" ispirata da Turrisi, è il sindacalista Roberto Isgrò, esponente del Pd che ha deciso di correre con una civica; mentre nella lista del Pd, spicca il nome di Carmelo Cutugno, l'unico dei tre consiglieri dello stesso partito che ha votato a favore della sfiducia alla Collica; in lista col Pd anche il presidente del circolo "I Democratici"  Pippo Biondo. 

La lista "Libera Barcellona" ispirata dall'ex assessore provinciale del Pdl Rosario Catalfamo e dal1'ex consigliere provinciale Pino Galluzzo, schiera molti giovani e si divide tra 15 uomini e altrettante donne. 

Nelle due liste a sostegno del candidato Giuseppe Sottile, sono scesi in campo l'ex assessore del Pdl Franco La Rocca, 1'ex capogruppo dell'Udc Massimo Alosa, 1'ex grillino Davide Madia. 
Molti i giovani scesi a fianco del candidato Giovanni Munafò. 

In tutte le liste - trasversalmente - presenti molti "figli d'arte", in alcuni casi anche presenti anche mogli di candidati ed ex candidati. 
Tra le professioni dei candidati primeggiano gli avvocati, seguiti a ruota dai medici e anche in questo caso, dai figli dei medici che in passato sono stati candidati. Molti anche i disoccupati.

Gazzetta del Sud - 7 maggio 2015 
Posta un commento

Avvertenze sul blog

SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog
Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.




...