14 agosto 2015

Barcellona Pozzo di Gotto (ME) Boss 2.0, insulti e minacce sui social network: “Meglio un delinquente che un Carabiniere”



13 AGOSTO 2015 di Paolo Borrometi 

Al tempo di Facebook, Twitter e Linkedin anche la criminalità organizzata (e i boss) diventano 2.0. La Camorra, così come Cosa Nostra e la ‘Ndrangheta viaggiano on-line tranquillamente e su Facebook si organizzano, danno ordini, minacciano e si autopromuovono. Ed è così che selfie di boss, gruppi che ne difendono la libertà, oltre ai profili fake, sono in costante aumento sul popolare social network. 

COSA NOSTRA È il caso, ad esempio, di Alessio Alesci, arrestato perché ritenuto, dalla Dda di Messina, uno dei nuovi boss mafiosi del sanguinario clan di Barcellona Pozzo di Gotto(ME). Alessio Alesci è molto spregiudicato su Facebook, pubblicando frasi del tipo «dagli infami guardati sempre», o ancora «il rispetto si guadagna da bambino e va curato quando sei grande», oppure «meglio un amico delinquente che un carabiniere invadente». E così via. 
Sempre in Sicilia un altro caso «eclatante» riguarda il fratello di quello che per la Direzione Nazionale Antimafia è il capomafia di Vittoria (Ragusa), Gionbattista Ventura. Il Ventura, sul suo profilo, insulta e minaccia, fino a pubblicare un post contro il Commissario della Polizia della cittadina ragusana, Saro Amarù, dicendo: «ricordati che siamo 3 a 0 per me, non mi puoi fare niente (…) ma u tiempu nun si scanta ne dei lampi e neanche dei tuoni». O ancora, sul profilo del figlio (Angelo Ventura detto «u checco», uscito il giorno prima dal carcere, «Attenti al cane» con una foto accanto di un Carabiniere. [link]
leggi tutto QUI
Posta un commento

Avvertenze sul blog

SOSTIENI QUESTO BLOG - Adotta l'Informazione Libera Contribuisci alla libertà di essere informato bastano pochi euro e l'impegno di tutti. Anche 1 euro, grazie a tutti.

Sostieni questo blog, adotta l'informazione libera.


Scopo: Malgradotuttoblog
Questo blog, sostiene la libera e gratuita diffusione delle idee; è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. Tu sei libero di modificare ed usare a tuo piacimento tutti i contenuti presenti sul blog all' unica condizione di citarne la fonte.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7/3/2001.




...